DSCN0336

Che dire stavolta la meteo ci ha regalato due giornate fantastiche con temperature estive

in attesa dei report dei partecipanti diventati oggi ufficialmente canoisti del ktt

eccovi le foto


 

 

 

 

 

i commenti dei partecipanti :

E’ stato un corso impegnativo ma emozionante. Istruttori simpatici e professionali, anche se un po’ temerari … Per me, che abito ad Abbiategrasso e adoro il Ticino, è stato un modo nuovo di vivere e scoprire il fiume. Grazie a tutti.

Michele Mogno – Abbiategrasso.

 

Era da un po’ che mi frullava in testa l’idea di avvicinarmi allo sport del Kayak, cercando un mix fatto di emozioni , fatica fisica, natura, avventura relax, scoperta e competizione ed avevo ragione .. ma la cosa più bella è aver Trovato il KTT un gruppo di Ragazzi/e tutti chi più chi meno un po’ pazzoide.. con un amore immenso per questo Sport e una gran voglia di trasmetterlo agli altri…con allegria e competenza.. questo è il motore che anima questo corso e che mi ha conquistato. Dal prendersi la Canoa e personalizzarla .. al trasporto in spalla.. alla condivisione della fatica con gli altri ragazzi e tanti sorrisi dopo essere riusciti a fare più o meno bene quello che ci è stato proposto. Felice di aver scoperto una disciplina che sembra fatta su misura per il mio modo di essere.. e tanti amici.. prima istruttori ed ora compagni con cui mi auguro di vivere tante “avventure ” e giornate di divertimento, sempre pronti ad aiutarti e consigliarti. Grazie KTT.

Leonardo

 

 

Perché fare un corso di kayak?
In primis per capire di cosa si tratta perché non basta guardare uno
sport in tv per capirlo, poi per fare una nuova esperienza, quindi per
stare in contatto con la natura ed in ultimo per provare qualche brivido
nuovo.
Perché farlo con il ktt (kayak team Turbigo)?
Perché c’è un gruppo di istruttori preparato e professionale nonché
innamorato di questo sport e poi per tutto quello che c’è attorno, per
gli amici del club che seguono i corsisti e danno una mano nei recuperi,
per la compagnia e per il clima che si respira.
Insomma un grazie a tutti i membri del ktt per questi due magnifici
weekend, con la speranza di riuscire a diventare a mia volta, parte
attiva di questo gruppo.     ANDREA

 

 

Categorie: Home

1 commento

francesco · 12 Ottobre 2015 alle 14:06

Scusate il ritardo…
si possono scrivere mille parole su quei quattro giorni passati in kayak, ma la cosa migliore è sicuramente quella di provare. Si faranno cose che in altri momenti verrebbe da dire “ma neanche matto lo faccio”, mentre in quella circostanza lo fai perché diventa una sfida con te stesso e con il resto del gruppo. Ho partecipato al corso solo per far compagnia ad un amico e alla fine l’ho ringraziato di avermelo chiesto. Il merito di tutto è da riconoscere sicuramente agli istruttori, i quali non ti mettono mai a disagio ma bensì ti aiutano ad affrontare le varie situazioni.
Si può racchiudere il tutto dicendo che è una gran figata

FRANCESCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *