Soana Up & Down

 

report by Pam

Ma come è possibile che io che sono di Torino non avessi MAI fatto il Soana? Dovrei essere sottoposta alla pubblica lapidazione (e in effetti qualche bella impuntata l’ho presa!!).
Fine del report

Note a margine
Fiume spettacolare. Il mio genere di fiume preferito. In un posto magnifico, acqua magnifica, compagni d’eccezione. Ad esempio ho fatto la conoscenza di Enrico, che è meglio noto come capo-criceto  ma non sono sicura sia bene approfondire quali gesta abbia compiuto per ricevere da Gora quest’appellativo!
C’erano poi la Sabri e Gora in grande forma (sarà che la ronfata pomeridiana in furgone le ha rinfrancate!!!), il Grande Cesare, i soliti noti Nonno Marcio, Maestro Merini e l’Andre protagonista indiscusso della discesa. Aveva una carica energetica addosso che avrebbe aperto le acqua del Mar Rosso in due, se non fosse che tale gesta sarebbe stata scontata avendola già compiuta un certo Mosè qualche migliaio di anni fa.
Perciò si è distinto pennellando tutti i passaggi come suo solito e soprattutto ricamando l’imbuto di Simon (da noi tutti trasbordato) in grandissimo stile, veramente una mossa da maestro.

Unico assente ingiustificato il Gabrio (Si prega di portare la giustificazione firmata dai genitori alla prossima discesa).
La qui presente si scusa per la pessima performance ma avevo il cervello in putrefazione ehm volevo dire riparazione!

(PS per la famosa spesa ho comprato i beni più voluminosi disponibili al supermercato: un anguria fuori stagione, una cassetta da 3 kg di insalata, una forma di grana padano, un ettaro di pomodori, 2 sacchi da 20 kg di farina e qualche lago di nutella).

About Marcello